Trasacco info

Origini, storia, geografia, clima, fauna, flora, folclore, sport su Trasacco

Trasacco info

Trasacco visto da una forestiera residente:

Geografia: il Comune  di Trasacco si trova a 685 m sopra il livello del mare ai piedi del monte Carbonaro nella piana del Fucino (un tempo lago del Fucino). Il suo territorio è classificato come zona 1 “altamente sismica“. La sua superficie è di 51,40 km² con 6.130 abitanti (ISTAT 2007).

Storia: Trasacco fu fondata dai Marsi che scessero dal monte Carbonaro e dal monte Labbrone nella piana dove l’imperatore Claudio (10 a.C. – 54 d.C.) fece costruire un palazzo imperiale per seguire l’opera di prosciugamento del lago Fucino.

Politica: fa parte amministrativamente della provincia de
L’Aquila, in Abruzzo. Il suo sindaco (rieletto) Gino Gabriele Fosca (lista
civica
)
è in carica dal 28/05/2007.

Istruzione: a Trasacco sono presenti la Scuola Materna comunale e l’Asilo delle Suore Passioniste, la Scuola Elementare e la Scuola Media con palestra attiva.

Sport: possiede un campo sportivo con tappeto d’erba naturale molto curato e ha una squadra di calcio La Fucenze.

Sanità: è in funzione il Distreto Sanitario di Base Trasacco e la Clinica “Nova Salus”.

Economia: la popolazione si dedica principalmente all’agricoltura di ortaggi: finocchi, lattuga, cavolfiore, verza, radicchio, sedano, indivia, spinacio e da sottolineare le famose patate del fucino e le carote ottimi prodotti.

Turismo: hanno importanza a livello culturale la Torre Febonio, la Chiesa di San Cesidio e Ruffino, mentre a livello tradizionale il Santuario della Madonna di Candelecchia e infine a livello agriturismo il verde delle montagne che la circondano.

Religione: la maggior parte degli abitanti è cattolica.

Immigrati: si nota la presenza di marrocchini, che coltivano le terre del Fucino.

Mistero: cosa dice la sua gente

 

 

DON EVARISTO ANGELINI

Don Evaristo Angelini è nato a Trasacco l’ 11 luglio 1931 e morto a Trasacco il 15 marzo 2003.
Apparteneva all’Ordine religioso dei Cappuccini. Ha lasciato l’ Ordine religioso per essere incardinato nella sua diocesi di origine, Avezzano.
Dal 1961 è stato viceparroco a Trasacco, dove è sempre vissuto e per un periodo di tempo è stato nominato parroco di Petrella Liri.
Nel 1991 è andato come parroco a Villavallelonga, dove è rimasto fino al 28 febbraio 2003.
Don Evaristo è stato un ricercatore della storia e dell’ archeologia della Marsica e soprattutto di Trasacco, pubblicando parecchi libri tra cui:

Trasacco prima di Roma

Secondo gli studi effettuati da DON EVARISTO ANGELINI e riportati nel libro intitolato “Trasacco prima di Roma” scritto nel 1973, l’attuale Trasacco fu fondata dai Marsi, i quali occupavano i monti: Carbonaro e Montelabbrone che si trovano alle spalle di Trasacco. A testimoniare la tesi di Don Evaristo ci sono 5 epigrafi:

  • Piccola dedica ad Ercole. VII-VI Sec. a.C.
  • Ara dedicata al dio Fucino. V-IV Sec. a.C.
  • Iscrizione commemorativa a un certo PACUO di PACUO. IV Sec. a.C.
  • Tessera Hospitalis, del III Sec. a.C.
  • Iscrizione di SUPINUM

L’epigrafe N. 5 Iscrizione VECOS. SUPNA si riferisce agli abitanti della riva sud del lago Fucino denominata “Supinum” o “Supna” che significa leggero pendio, in posizione supina, tale la valle “transaquana”, che si estende in soave pendio verso Collelongo.