HTML Hyper Text Markup Language

HTML, Hyper Text Markup Language, è un linguaggio dichiarativo di formato, viene utilizzato per dichiarare la forma, cioè la struttura di un documento ipermediale.

Il w3c (world wide web consortium) stabilisce la standardizzazione della sintassi del linguaggio HTML ora evoluto in XHTML

JavaScript

JavaScript è un linguaggio di scripting e quindi interpretato da un interprete incluso all’interno del browser. JavaScript è orientato agli oggetti e guidato dagli eventi. Inizialmente implementato da Netscape a giugno del 1995, nella versione beta del browser Navigator 2.0.
Esistono due varianti di JavaScript:

  • JavaScript lato client: permette l’inserimento di programmi eseguibili all’interno di una pagina web, che interagiscono con l’utente e creano pagine con contenuto dinamico.
    E’ un linguaggio case sensitive. L’HTML prevede il tag script che gestisce l’insieme di istruzioni di questo linguaggio all’interno di un documento html.
  • JavaScript lato server: è un’estensione di JavaScript, creata da Netscape, eseguibile all’interno del server web, agli inizi conosciuta con il nome LiveWire. JavaScript lato server gestisce la programmazione lato server.
Framework Struts

Framework Struts

struts

Struts è un framework (=infrastruttura) open source che facilita lo sviluppo delle web application . Utilizza le tecnologie Servlet Java e JavaServer Pages (JSP), per cui ha bisogno di un web container. Se consideriamo un’applicazione enterprise three-tier (a tre livelli: un client tier, un middle tier a sua volta composto da un web tier e/o da un’application server, e infine da un EIS tier), allora Struts risiede nel web tier, come si osserva nella figura a sinistra.

Servlet Java

Servlet Java

Le servlet provvedono un metodo basato su componenti, per costruire web application. Le servlet non vengono eseguite direttamente da un web server, ma da un servlet container, dove risiedono. Questo servlet container è collegato ad una particolare istanza di un server web, ed insieme soddisfano le richieste del client.

Le servlet sono multithread, come si osserva nella figura in basso. Essendo scritte in java, possono utilizzare le API Java. Sono portabili, quindi possono utilizzare container diversi.

servlet multithread

JavaServer Pages JSP

JavaServer Pages JSP

Le JavaServer Pages JSP sono un’estensione della tecnologia Java Servlet. Le JSP sono documenti di texto formati da: codice HTML,tag tipo XML e scriptlet, quest’ultimi due contengono la logica che genera il contenuto delle pagine.

Il container JSP traduce il file .jsp in un file .java. Il compilatore java lo compila e crea un file .class denominato servlet Java, che può essere eseguito in un servlet container, vedi figura in basso.

JavaServer Pages JSP

Container

La piattaforma J2EE consente di organizzare la logica del sistema in componenti riutilizzabili. I container sono delle infrastrutture che ospitano questi componenti e forniscono loro diversi servizi. Ci sono diversi tipi di container: container EJB, container web, container per servlet, ecc. I container sono prodotti realizzati da terze parti.

J2EE Java 2 Enterprise Edition

J2EE è una piattaforma di programmazione, fa parte della piattaforma Java, utilizzata per la realizzazione di applicazioni distribuite multilivelli (Distributed, Multitier Applications). J2EE è Component-Based Development, questi componenti distribuiti nei diversi livelli sono eseguiti in appositi containers.

Ciao mondo!!

Benvenuto nel mio blog. Spero di collaborare con te in qualche modo attraverso i miei articoli.
So per esperienza che, quando uno è alla ricerca di un’informazione sul web, conta chi scrive, cosa scrive e come lo scrive. 
La società e la  tecnologia, cioè noi tutti e gli strumenti che abbiamo in mano per vivere o sopravvivere in questo mondo costituiscono l’universo di questo blog.
La mia parola d’ordine collaborare